Testata per la stampa

Non da Sola. La Cartella della Gravidanza della Regione Emilia-Romagna
Schede Informative

 

Stili di vita in gravidanza

Durante la gravidanza si è più motivati a seguire uno stile di vita sano e una alimentazione varia ed equilibrata, ricca di frutta e verdura di stagione, con grandi vantaggi per la mamma e il bambino. La gravidanza, inoltre, può anche offrire un'opportunità per correggere abitudini non corrette dovute al lavoro o agli impegni.

 

1. Alimentazione

Ci sono dei cibi a cui devo fare attenzione?
I consigli alimentari durante la gravidanza non sono molto diversi da quelli dei periodi precedenti, non è vero che si deve mangiare per "due", ma in modo vario e con cibi di buona qualità, frutta e verdura di stagione. Per precauzione, però, in questo periodo è importante adottare alcuni accorgimenti.
Anzitutto bisogna fare particolare attenzione all'igiene delle mani: il lavaggio accurato fornisce una valida prevenzione durante tutta la gravidanza. Inoltre alcuni tipi di alimenti possono rappresentare un rischio per madre e feto, in quanto possono trasmettere infezioni pericolose se contratte durante gravidanza, come listeriosi e salmonellosi. In particolare è bene evitare:

 

Inoltre chi è negativo alla toxoplasmosi (cioè dagli esami risulta di non averla mai avuta) deve fare attenzione anche:

Si raccomanda inoltre di: evitare i dolcificanti artificiali (come aspartame, acesulfame-K, ecc.) e di non eccedere nel consumo di zuccheri, non solo quelli contenuti nei dolci, ma
anche nelle bevande (bibite, tè, succhi di frutta, ecc.).

Posso bere caffè o tè durante la gravidanza?
Moderate quantità (non oltre 3 tazze al giorno di caffè e 6 di tè) sono da considerarsi sicure. In gravidanza bisogna limitare il consumo di bevande eccitanti (caffè, tè, cioccolato, bevande contenenti caffeina) perché in grandi quantità possono avere una influenza negativa sulla gravidanza.

Posso bere alcolici?

È importante evitare alcolici e superalcolici, perché possono causare danni gravi allo sviluppo del bambino. Fino ad oggi non è stato possibile stabilire se esiste una quantità minima di alcol che può essere assunta senza correre rischi. Pertanto l'unico modo per proteggere davvero la salute del bambino è evitare le bevande alcoliche durante tutto il periodo della gravidanza.

Devo prendere degli integratori?
L'integratore più importante è l'acido folico che può ridurre sensibilmente il rischio di avere un bambino affetto da spina bifida, una malattia che comporta malformazioni della colonna vertebrale e del sistema nervoso centrale. Quando si programma una gravidanza è consigliabile iniziare a prendere l'acido folico almeno un mese prima del concepimento e per tutto il primo trimestre di gravidanza. L'acido folico è contenuto in molti tipi di frutta e verdura, ma in gravidanza il fabbisogno aumenta e si consiglia di ricorrere ad un integratore. Il medico o l'ostetrica potrà individuare i casi in cui sono utili altri integratori e ferro.

 

2. Sostanze dannose

Posso fumare?
Durante la gravidanza NON fumare è la scelta più sicura; qualora non si riuscisse proprio a farne a meno, il consiglio è quello di ridurre quanto più possibile il numero di sigarette. Ci si può sempre rivolgere al Consultorio per avere informazioni sui servizi della propria Azienda sanitaria che forniscono un aiuto per smettere di fumare.

 
 

Quali precauzioni devo prendere per l'uso di prodotti chimici quali detersivi, vernici, pesticidi, insetticidi per ambienti, ecc...?
Questi prodotti vanno utilizzati seguendo le istruzioni di impiego. Si consiglia comunque di utilizzarli in locali ben areati e con adeguate protezioni (per es. guanti). Per quanto riguarda i pesticidi utilizzati per orti e giardini bisognerebbe cercare di evitarne l'utilizzo durante la gravidanza. Se, quando si usano questi prodotti, si avvertono dei disturbi, è consigliabile interrompere il lavoro e rivolgersi al proprio medico.

Posso usare insetticidi e repellenti?
Per evitare le punture di insetto la cosa migliore è utilizzare zanzariere e indossare abiti chiari e leggeri ma coprenti.

E rispetto all'uso di sostanze stupefacenti e di cannabis?
L'uso va evitato.

3. Abitudini di vita

Posso viaggiare?
Sì. In caso di lunghi viaggi è utile alzarsi (o fare delle soste nel caso di viaggi in auto) e muoversi per favorire la circolazione del sangue e fare pipì. Si ricorda in generale di contattare il centro Ausl per i viaggi in cui sono richiestevaccinazioni o profilassi.
In automobile: Anche in gravidanza è fondamentale l'utilizzo delle cinture di sicurezza, che vanno indossate in modo corretto: la cintura deve passare più in alto e più in basso del pancione, non sopra.
In aereo: Durante la gravidanza si può viaggiare in aereo. In genere le compagnie aeree non accettano donne in gravidanza oltre le 36 settimane e spesso richiedono un certificato medico. Bisogna inoltre tenere in considerazione che i lunghi viaggi possono aumentare il rischio di trombosi venosa, cioè problemi di circolazione del sangue.

Posso avere rapporti sessuali?
In gravidanza è dimostrato che l'attività sessuale non crea problemi né alla mamma né al feto, salvo in alcune condizioni cliniche (minacciadi aborto o di parto pretermine): sarà il medico o l'ostetrica a indicarle le situazioni di rischio.

Dovrei fare il colore e la permanente per capelli. Ci sono dei rischi?
L'uso occasionale di coloranti per capelli o i trattamenti di messa in piega, così come usati nella norma, non sono considerati pericolosi. Si consiglia di utilizzare questi prodotti in locali ben areati.

 
 
 
Cintura di sicurezza in gravidanza.

Sono documentati i benefici dell'impiego anche in gravidanza della cintura di sicurezza durante i viaggi in automobile.

Acido folico.

L'assunzione di acido folico in periodo periconcezionale è efficacenel ridurre il rischio di nascita di bambini con difetti del tubo neurale (DTN).

 
 

Questo simbolo indica gli approfondimenti su SaperiDoc

 
 
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito