Testata per la stampa

Profilassi anti-D

Le donne Rh negative possono sviluppare in gravidanza una reazione anticorpale contro l'antigene D in caso di feto Rh positivo. La somministrazione di immunoglobuline anti-D di routine nel terzo trimestre, in caso di eventi potenzialmente sensibilizzanti e nel post partum previene la produzione anticorpale e quindi la malattia nel feto.
Il management delle gravidanze complicate è affrontato in Immunizzazione Rh in gravidanza.

 
 

Per i professionisti

Quale screening per le donne gravide Rh negative? .

Gli esami di routine da eseguire in gravidanza

E' efficace la profilassi anti·D post partum?.

Le modalità della profilassi anti-D postpartum

Quando aumenta il rischio di immunizzazione Rh? .

Le raccomandazioni di linee guida per la profilassi anti-D prenatale in caso di eventi potenzialmente sensibilizzanti

Perché una profilassi anti·D prenatale di routine? .

Il razionale della profilassi anti-D prenatale di routine

Quali modalità per la profilassi anti·D prenatale? .

Quando e a quali donne proporre la profilassi anti-D prenatale

Quali rischi per la profilassi anti·D?.

Gli effetti collaterali della somministrazione di immunoglobuline anti-D

 

Per le donne

Fattore Rh e profilassi anti·D.
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito