1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
 

Menu

Menu

Contenuto della pagina Versione stampabile della pagina

Allattare rilassate

 

Qual è l'efficacia del Biological nurturing®?

 

Gli effetti dell'approccio che prevede la posizione semireclinata e rilassata sulla relazione di nutrizione e cura fra madre e neonato sono stati studiati dall'ostetrica Suzanne Colson a partire dai primi anni del 2000 in Inghilterra [1].

La ricercatrice Ŕ partita dalla constatazione che, nonostante il susseguirsi di progetti di formazione e assistenza alle donne desiderose di allattare, la quota di donne che proseguiva l'allattamento a sei settimane dopo il parto (qualunque allattamento) era pari a 48% con solo 21% di donne che allattavano esclusivamente [2].

GiÓ da anni studiosi dello sviluppo del neonato avevano osservato e identificato alcuni riflessi innati, come il rooting (il girare la testa o le labbra in risposta a uno stimolo) e il sucking (riflesso di suzione) e ne avevano descritto il ruolo nel favorire la poppata [3-5]. Parallelamente si osservavano riflessi o comportamenti del neonato che invece sembravano associarsi a un "rifiuto del seno", tanto che nello stesso manuale sull'allattamento dell'Organizzazione Mondiale della SanitÓ c'Ŕ un capitolo che discute questo tema [6]. Il bambino portato al seno, con la madre che ne sostiene la schiena (posizione di nutrimento dorsale) colpisce il seno o la pancia della madre con pugni, scalcia, tira indietro la testa o muove la testa da una parte all'altra come a dire di no. Questi comportamenti possono essere interpretati come rifiuto del seno, causare l'abbandono precoce dell'allattamento e essere causa di frustrazione per le madri. 

In uno studio prospettico su 40 coppie mamme-neonato (70% primi figli, 85% caucasici, 65% nati da parto vaginale spontaneo) videoregistrate durante momenti di allattamento (45% durante la prima settimana, 30% nella seconda settimana e 25% fra 15 e 31 giorni di vita) Ŕ stata valutata l'associazione fra riflessi e comportamenti innati di madre e neonato in relazione alla posizione della madre [7]. Vengono descritti oltre 20 riflessi/comportamenti innati neonatali, classificati in quattro gruppi:

  • endogeni
  • motori
  • ritmici
  • antigravitari


Si osserva che questi riflessi/comportamenti innati agiscono in modo diverso in base alla posizione del neonato. Quando il neonato Ŕ supino, anche se la madre lo sostiene applicando una pressione sul dorso (poppata dorsale), i riflessi disturbano l'avvicinarsi del neonato al corpo materno, le gambe e le braccia si agitano, la testa del bambino si allontana dal seno. Quando il neonato Ŕ invece prono sul corpo semireclinato della madre questi movimenti sono meno scomposti, pi¨ armoniosi e agiscono facilitando la ricerca del seno (movimenti della testa in avanti e indietro, come un picchio), stimolando il riflesso di eiezione (mani che massaggiano il seno) e rendendo l'attacco non doloroso (il bambino non tira il capezzolo, dal momento che la forza di gravitÓ lo avvicina al seno materno).

Il numero di riflessi/comportamenti innati che favoriscono l'attacco al seno Ŕ significativamente maggiore quando la madre giace in posizione semireclinata (con la schiena che delimita un angolo con il piano fra 15░ e 64░) rispetto a quando Ŕ seduta in posizione verticale (angolo superiore a 65░) o distesa e girata su un fianco (angolo inferiore a 15░): 15.9 vs 11.6; valore p

 
 
 

Bibliografia

1. Colson S. Cuddles, biological nurturing, exclusive breastfeeding and public health. J R Soc Promot Health 2003;123:76-7 [Medline] 
2. NHS. Infant feeding survey 2005. [Testo integrale] 
3. Prechtl H. The Neurological examination of the full term newborn infant. Londra 1977, William Heinemann ed.
4. Dubowitz LMS, Dubowitz V. The Neurological assessment of the preterm and full-term newborn infant. 1981 Cambridge University Press, 1st ed. 
5. Brazelton TB, Nugent JK. Neonatal behavioral assessment scale. Londra 1995, Mac Keith ed. 
6. World Health Organization. Breastfeeding counselling a training course. World Health Organization CD programme Unicef. Participants' manual, part two - sessions 16. [Testo integrale] 
7. Colson SD, Meek JH, Hawdon JM. Optimal positions for the release of primitive neonatal reflexes stimulating breastfeeding. Early Hum Dev 2008;84:441-449 [Medline] 
8. Colson S. Biological Nurturing: the laid-back breastfeeding revolution. Midwifery Today Int Midwife 2012;66:9-11 [Medline] 
9. Colson S. Does the Mother's Posture Have a Protective Role to Play During Skin-to-Skin Contact? Research Observations and Theories. Clinical Lactation 2014;2:41-50
10. Bergman NJ. The neuroscience of birth--and the case for Zero Separation. Curationis 2014;37:e1-e4. [Medline] 
11. Milinco M. Utilizzo della posizione semireclinata. Esperienza in un ambulatorio pediatrico. Comunicazione orale (dati in corso di pubblicazione).



Data di pubblicazione: 21/01/2019

 
 
  1. SaperiDoc
Direzione generale cura della persona, salute e welfare
Via Aldo Moro 21, Bologna