1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
 

Menu

Menu

Contenuto della pagina Versione stampabile della pagina

Rischi associati ai contraccettivi orali

La pillola aumenta il rischio vascolare arterioso?

I risultati degli studi condotti negli ultimi sette anni su contraccettivi orali (OC), infarto miocardico e attacco ischemico cerebrale sono conflittuali. Le stime variano da rischio relativo di 1 a rischio relativo compreso fra 2 e 5. Queste differenze sono probabilmente dovute a una maggiore prevalenza, negli studi con i rischi relativi maggiori, di fumatrici e di ipertese non diagnosticate o non trattate.

Un aumento considerevole (da 7 a pi¨ di 100) del rischio relativo di infarto miocardico e attacco ischemico cerebrale Ŕ stato osservato tra le utilizzatrici di CO che fumano o soffrono di ipertensione arteriosa.

E' stato proposto che il tipo di progestinico impegato possa modificare il rischio vascolare arterioso associato all'uso di CO. In realtÓ, quando la dose di estrogeni Ŕ inferiore a 50 mcg, il rischio di attacco ischemico non differisce fra le donne che assumono CO contenenti desogestrel o gestodene e le donne che assumono CO contenenti levonorgestrel o norethindrone [1].



Data di pubblicazione: 11/12/2008

 
 
  1. SaperiDoc
Direzione generale cura della persona, salute e welfare
Via Aldo Moro 21, Bologna