Testata per la stampa

Aborto medico

IVG farmacologica o aborto medico

 

Il metodo farmacologico per l'interruzione di gravidanza (definito in letteratura come aborto medico) è divenuto un'alternativa alla tecnica chirurgica con l'introduzione delle prostaglandine negli anni '70 e degli antagonisti del progesterone negli anni '80.

I farmaci utilizzati e studiati sono le prostaglandine (gemeprost e misoprostolo), il mifepristone e il methotrexate; questi farmaci possono essere utilizzati da soli o in associazione.
Il metodo più utilizzato e diffuso è rappresentato dall'associazione mifepristone/misoprostolo. Il suo utilizzo è stato approvato in oltre 30 paesi, tra cui Francia (1988), Cina, Stati Uniti, Gran Bretagna (1991) e Svezia (1992) fino alla 9a settimana [1,2].
Dal 2005 anche in Italia è cominciato l'approccio farmacologico per l'interruzione della gravidanza. La relazione del Ministero della salute sull'attuazione della legge per la tutela sociale della maternità e per l'interruzione volontaria di gravidanza [17] informa che nel 2005 l'aborto medico è stato utilizzato in due regioni (Piemonte e Toscana) per un totale di 132 casi; nel 2006 in cinque regioni (Piemonte, Trento, Emilia Romagna, Toscana e Marche), per un totale di 1151 casi (0,9% delle IVG effettuate nell'anno); per il 2007 in cinque Regioni (Trento, Emilia Romagna, Toscana, Marche e Puglia), ma la Toscana non è stata in grado di fornire il dato sul numero di IVG effettuate con questo metodo. Ipotizzando che il valore in questa regione non si sia modificato, il numero di interventi può essere stimato pari a 1070.
 
Sono già 530.000 le donne che hanno assunto questa combinazione farmacologica negli Stati Uniti [16]. Nei paesi in cui entrambi i metodi (medico e chirurgico) sono disponibili da tempo la proporzione di donne che sceglie l'aborto farmacologico è variabile: 56% in Francia, 51% in Scozia, 61% in Svezia. In Cina, esistono differenze tra ambiente urbano, dove la proporzione di aborti medici varia tra 30 e 70%, e quello rurale dove è raro. Negli USA non sono disponibili stime precise, ma nei primi 6 mesi di approvazione del farmaco, la metà circa delle donne ha preferito questo metodo.

Negli studi clinici viene riferito un alto tasso di soddisfazione tra le donne che hanno scelto il metodo farmacologico. La percentuale di donne che sceglierebbe di nuovo questo metodo varia negli studi tra 72 e 96% ed è più alta quando il metodo è stato scelto dalla donna [3-13]. Percentuali più basse di soddisfazione (37%) sono riportate in caso di fallimento del metodo, dolore, sanguinamento maggiore di quello che la donna si aspettava. L'epoca gestazionale e la nulliparità incidono sull'accettabilità del metodo [12-14].

Una revisione Cochrane, comprendente 6 studi controllati randomizzati ha confrontato l'efficacia del metodo chirurgico mediante cannula da aspirazione con 4 diversi metodi farmacologici (prostaglandine, mifepristone, mifepristone/prostaglandine, methotrexate/prostaglandine). Gli studi erano tutti di piccole dimensioni e per alcuni esiti era disponibile un unico studio. Solo il metodo con sole prostaglandine ha mostrato una minore efficacia rispetto al metodo chirurgico, con un rischio relativo di aborti incompleti pari a 2.7 (intervallo di confidenza 95%, IC: 1.1-6.8); le altre combinazioni farmacologiche si sono invece dimostrate efficaci tanto quanto il metodo chirurgico. Non si sono riscontrate differenze nella percentuale di fallimenti (gravidanze in prosecuzione) o infezioni. Per quanto riguarda l'accettabilità dell'aborto medico rispetto a quello chirurgico, gli autori hanno sottolineato la mancanza di dati sufficienti e la conseguente incapacità di trarre conclusioni su questo punto [15].

Bibliografia

1. Meckstroth KR, Darney PD. Prostaglandins for first-trimester termination. Best Practice & Research Clinical Obstetrics & Gynaecology 2003;17:745-63 [Medline]
2. Royal College of Obstetricians and Gynaecologists. The Care of women requesting induced abortion. London: RCOG; 2004 [Testo integrale]
3. Winikoff B, Ellertson C, Elul B & Sivin I. Acceptability and feasibility of early pregnancy termination by mifepristone-misoprostol. Results of a large multicenter trial in the United States. Mifepristone clinical trials group. Archives of Family Medicine 1998;7:360-6 [Medline]
4. Zhang J, Gilles JM, Barnhart K et al. A comparison of medical management with misoprostol and surgical management for early pregnancy failure. N Engl J Med 2005;353:761-9 [Medline]
5. Jensen JT, Harvey SM & Beckman LJ. Acceptability of suction curettage and mifepristone abortion in the United States: a prospective comparison study. American Journal of Obstetrics and Gynecology 2000;182:1292-9 [Medline]
6. Creinin MD. Randomized comparison of efficacy, acceptability and cost of medical versus surgical abortion. Contraception 2000;62:117-24 [Medline]
7. Faucher P, Baunot N, Madelenat P. The efficacy and acceptability of mifepristone medical abortion with home administration misoprostol provided by private providers linked with the hospital: a prospective study of 433 patients. Gynecol Obstet Fertil 2005;33:220-7 [Medline]
8. Jerbi M, Hidar S, Sahraoui W, Essaidi H, et al. Mifepristone 100 mg for early medical abortion. J Gynecol Obstet Biol Reprod 2005;34:257-61 [Medline]
9. Rorbye C, Norgaard M, Nilas L. Medical versus surgical abortion: comparing satisfaction and potential confounders in a partly randomized study. Hum Reprod 2005;20:834-8 [Medline]
10. Honkanen H, Piaggio G, Hertzen H, et al. WHO Research Group on Post-Ovulatory Methods for Fertility Regulation. WHO multinational study of three misoprostol regimens after mifepristone for early medical abortion. BJOG 2004;111:715-25 [Medline]
11. Bjorge L, Johnsen SL, Midboe G, et al. Early pregnancy termination with mifepristone and misoprostol in Norway. Acta Obstet Gynecol Scand 2001;80:1056-61 [Medline]
12. Ashok PW, Kidd A, Flett GM , et al. A randomized comparison of medical abortion and surgical vacuum aspiration at 10-13 weeks gestation. Hum Reprod 2002;17:92-8 [Medline]
13. Honkanen H, von Hertzen H. Users' perspectives on medical abortion in Finland. Contraception 2002;65:419-23 [Medline]
14. Teal SB, Dempsey-Fanning A, Westhoff C. Predictors of acceptability of medication abortion.Contraception 2007;75:224-9 [Medline]
15. Say L, Kulier R, Gulmezoglu M, Campana A. Medical versus surgical methods for first trimester termination of pregnancy. The Cochrane Library 2005, Issue 4. London: John Wiley & Sons, Ltd [Riassunto]
16. Hopkins Tanne J. US doctors debate safety of abortifacient drug. BMJ 2006;332:71 [Estratto]
17. Ministero della salute. Relazione del ministro sull'attuazione della legge per la tutela sociale della maternità e per l'interruzione volontaria di gravidanza. Roma; aprile 2008 [Testo intefrale]

 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito