1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
 

Menu

Menu

Contenuto della pagina Versione stampabile della pagina

Allattamento 

Cos'è la Baby Friendly Hospital Initiative (BFHI)?

 

La Baby Friendly Hospital Initiative (iniziativa Ospedali Amici dei Bambini, BFHI) č un'iniziativa della Organizzazione mondiale della sanitā (World Health Organization - WHO) e dell'UNICEF finalizzata a creare, nelle strutture sanitarie, un ambiente in grado di fornire un'assistenza umanizzata e di sostegno all'allattamento [1].
La BFHI concorre a proteggere, promuovere e sostenere l'allattamento tramite 10 azioni specifiche (i Dieci Passi) e attraverso la cessazione della distribuzione gratuita o a basso costo dei sostituti del latte materno alle strutture sanitarie (applicazione del Codice Internazionale sulla Commercializzazione dei Sostituti del Latte Materno).
 
La BFHI aiuta le madri ad acquisire gli strumenti e le capacitā necessarie per allattare in maniera esclusiva per i primi 6 mesi di vita del neonato e a continuare poi ad allattare, fino ai due anni di vita del bambino e oltre, con l'aggiunta di cibi complementari sani e adeguati allo sviluppo del bambino. La BFHI aiuta anche le donne che non allattano a prendere decisioni consapevoli e informate per accudire i propri figli.

La strategia delineata da WHO e UNICEF prevede che, oltre a implementare la BFHI, si proceda anche alla formazione curricolare (durante il corso di studi) dei professionisti sull'allattamento e si migliori la qualitā dei dati raccolti sulla prevalenza dell'allattamento nelle singole realtā. L'efficacia della iniziativa č provata: rispetto agli altri, negli Ospedali Amici dei Bambini migliorano le pratiche sanitarie e aumenta la prevalenza di allattamento esclusivo nei primi 6 mesi di vita [2-4].

L'iniziativa č stata lanciata nel 1991, dando seguito alla Dichiarazione degli Innocenti del 1990.
Nel 2015 č stato avviato un processo di ri-valutazione del programma BFHI che nel 2017 ha portato alla pubblicazione della linea guida Protecting, promoting and supporting breastfeeding in facilities providing maternity and newborn services [5], contenente l'aggiornamento delle evidenze dei Dieci Passi. Nel 2018 č stato pubblicato anche l'aggiornamento della guida per l'implementazione [4].
In base a una rilevazione aggiornata al 2011 erano oltre 21mila le strutture sanitarie nel mondo ad aver ricevuto il titolo di Ospedali Amici dei Bambini [6].
Una successiva valutazione dell'estensione della BFHI nel mondo, condotta nel 2017, ha raccolto i dati relativi a 168 dei 194 paesi membri del WHO [7]. L'iniziativa, a oltre venticinque anni dal suo lancio, pur coinvolgendo la gran parte dei paesi (86% del totale) č implementata in maniera disomogenea e coinvolge un numero limitato di punti nascita: globalmente il 10% dei parti avviene in una struttura designata come Amica dei Bambini. I maggiori ostacoli sono rappresentati dalla sostenibilitā dell'iniziativa, con diversi paesi che non completano il processo di rivalutazione periodica: sono soltanto 14 i paesi che conducono la rivalutazione ogni 5 anni, come previsto dall'iniziativa. La mancanza di fondi e la definizione delle prioritā sono fra i fattori che rendono il processo non semplice da mantenere nel tempo.

 
Figura. Mappa della percentuale di nati in ospedali designati Amici dei Bambini nei diversi paesi
Figura. Mappa della percentuale di nati in ospedali designati Amici dei Bambini nei diversi paesi

Data di pubblicazione: 27.06.2022

 
 
  1. SaperiDoc
Direzione generale cura della persona, salute e welfare
Via Aldo Moro 21, Bologna