1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Pagina iniziale Servizio Sanitario Regionale dell'Emilia-Romagna Vai al sito del Servizio Sanitario Regionale dell'Emilia-Romagna
SaPeRiDoc - Centro di DOCumentazione per la SAlute PErinatale e RIproduttiva

Menu di sezione

Ultimo aggiornamento: 09.11.2010

Contenuto della pagina

Versione stampabile della pagina
 

Nuovi standard per migliorare l'offerta dei corsi nascita in Provincia di Modena

 
 

L'obiettivo della educazione pre- e peri-natale all'interno dei corsi di accompagnamento alla nascita ha lo scopo di stimolare e valorizzare, nelle donne e nelle coppie, la consapevolezza del proprio ruolo, delle proprie conoscenze e competenze, per operare scelte informate nel percorso che porta alla nascita di un figlio e al divenire genitori. 

Questo è il presupposto su cui si basano i Nuovi standard di riferimento per migliorare l'offerta dei corsi nascita in Provincia di Modena. Il documento è nato all'interno di un programma di formazione sul campo organizzato dal Dipartimento materno-infantile - Programma salute donna dell'Azienda USL di Modena in collaborazione con il Centro per la valutazione dell'efficacia dell'assistenza sanitaria (CeVEAS).

Il documento descrive un insieme strutturato di interventi informativi ed educativi, disposti lungo tutto il percorso nascita dal pre-concepimento ai primi mesi dopo il parto, proposti allo scopo di:

  • raggiungere un coinvolgimento e una partecipazione attiva delle gestanti e di coloro che le accompagnano;
  • favorire la relazione fra i componenti del gruppo e fra i componenti e i conduttori, per comporre una rete di aiuto e sostegno ed essere in grado di partecipare attivamente al programma di assistenza;
  • rinforzare nelle madri e nelle coppie la fiducia in se stesse e nelle proprie capacità di affrontare la gravidanza, il parto e la cura del bambino;
  • favorire l'acquisizione di conoscenze e competenze cognitive e sociali che determinino la motivazione e la capacità delle donne e delle coppie di accedere, comprendere e usare le informazioni disponibili;
  • favorire l'acquisizione di conoscenze e competenze utili a rilevare i segnali di allarme o disagio nella madre o nel bambino;
  • imparare a utilizzare con tempestività e appropriatezza le risorse personali, sociali e sanitarie disponibili.