Testata per la stampa
 

Linea guida 'Taglio cesareo: una scelta appropriata e consapevole'

 
 

In Italia, nel 2008, sono terminate con un taglio cesareo 38% delle gravidanze, la percentuale pi¨ elevata di tutti i paesi europei e una delle pi¨ elevate al mondo. A questo dato si accompagna una marcata variabilitÓ tra le diverse Regioni (da 60% in Campania a 24% in Friuli Venezia Giulia) e tra le diverse tipologie di struttura (da 75% nelle case di cura private a 35% negli ospedali pubblici).

Il Sistema nazionale per le linee guida dell'Istituto Superiore di SanitÓ (SNLG-ISS) ha recentemente ultimato la produzione della linea guida Taglio cesareo: una scelta appropriata e consapevole con la pubblicazione della seconda parte, centrata sulle indicazioni all'intervento urgente e programmato.
Questo documento conclude il percorso iniziato in febbraio 2010 con la pubblicazione della prima parte della linea guida, centrata sulla comunicazione tra le donne e i professionisti sanitari.

La linea guida Ŕ corredata, per ognuna delle due parti, da un opuscolo divulgativo specificatamente rivolto alle donne.

 
 
 
Linea guida - prima parte.

La prima parte si concentra sulla comunicazione tra le donne e i professionisti sanitari

 
Linea guida - seconda parte.

La seconda parte considera le indicazioni al taglio cesareo urgente e programmato

 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito