Testata per la stampa

Induzione del travaglio di parto - Metodi non farmacologici

 

Scollamento delle membrane

 
 

Lo scollamento delle membrane durante la visita ostetrica, ottenuto con l'inserzione digitale 2-3 cm oltre l'orifizio uterino interno ed eseguita ruotando circolarmente il dito due volte, determina un rilascio di prostaglandine endogene, favorisce il rammollimento della cervice e aumenta l'attività contrattile uterina [1,2]. Dopo scollamento delle membrane, la concentrazione plasmatica delle prostaglandine è pari a 10% di quella che si raggiunge in travaglio [3]. Questa pratica risulta utile nello stimolare l'avvio del travaglio.

La linea guida (LG) dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) [4] Induzione del travaglio raccomanda lo scollamento delle membrane per ridurre gli interventi farmacologici di induzione. Questa posizione è condivisa anche da altre LG. In Regno Unito, il National Collaborating Centre for Women's and Children's Health (NCC/WCH), nell'aggiornamento 2008 della LG sull'induzione di travaglio [5], raccomanda di offrire alle donne lo scollamento delle membrane prima di utilizzare metodi farmacologici di induzione. Lo scollamento delle membrane viene giudicato un intervento relativamente semplice, che può influire positivamente sull'avvio del travaglio. Tuttavia si può accompagnare a svantaggi, come sanguinamento vaginale e disagio da parte della donna. Maggiori informazioni consentirebbero di definire meglio quando e quanto frequentemente va proposto lo scollamento per massimizzare efficacia e accettabilità.

Le raccomandazioni della LG WHO 2011 [4] si basano sui risultati di una revisione sistematica (RS) [6] di studi clinici controllati randomizzati (RCT): la RS include 22 RCT (n=2797) che confrontavano lo scollamento delle membrane con nessun intervento (20 RCT), con prostaglandine (3 RCT) e con ossitocina (1 RCT). La RS conclude che lo scollamento delle membrane non risulta associato a una riduzione della frequenza di parti cesarei (18 RCT, n =2389; RR: 0.90; IC 95: 0.70, 1.15), ma riduce la frequenza di parti >41 settimane (6 RCT, n =937; RR: 0.59; IC 95%: 0.46, 0.74) e >42 settimane (6 RCT, n =722; RR: 0.28; IC 95%: 0.15, 0.50); il rischio di parto indotto (12 RCT, n=1493; RR: 0.60; IC 95%:0.51, 0.71; 8.1% versus 18.8%; NNT = 8); il rischio di non partorire entro 48 ore (5 RCT, n =726; RR: 0.77; IC 95%: 0.70, 0.84) o entro 1 settimana (9 RCT, n =1375; RR: 0.71; IC 95%: 0.65, 0.78). Gli studi di confronto con prostaglandine erano di dimensioni limitate. Allo scollamento è associato disagio durante l'esplorazione vaginale (2 RCT, n =320; RR: 2.83; IC 95%: 2.03, 3.96) e altri effetti avversi (sanguinamento, contrazioni irregolari).

In caso di precedente cesareo, un RCT (n =213), pubblicato successivamente e non incluso nella RS, su donne a termine con precedente incisione trasversale sul segmento uterino inferiore con pianificato travaglio di prova dopo taglio cesareo e randomizzate a scollamento settimanale delle membrane o valutazione settimanale del punteggio di Bishop, non ha mostrato differenze fra intervento e controllo, rispettivamente, nella frequenza di travaglio spontaneo (78,5% versus 72,1%; RR: 1.1; IC 95%: 0.9, 1.3), induzione del travaglio (12,1% versus 9,6%; RR: 1.3; IC 95%: 0.6, 2.8), tasso di tagli cesarei per tutte le cause (40,2% versus 44,2%; RR: 0.9; IC 95%: 0.7, 1.2), senza differenze in altri esiti materni e perinatali considerati [7].

 

Bibliografia

1. Mitchell MD et al. Rapid increase in plasma prostaglandin concentrations after vaginal examination and amniotomy. Br Med J 1977;2:1183-5
2. Keirse MJ et al. Chronic stimulation of uterine prostaglandin synthesis during cervical ripening before the onset of labor. Prostaglandins 1983;25:671-82
3. McColgin SW et al. Parturitional factors associated with membrane stripping. Am J Obstet Gynecol 1993;169:71-7
4. WHO, World Health Organization. WHO recommendations for induction of labour. Geneva: World Health Organization, 2011
5. NCC-WCH, National Collaborating Centre for Women's and Children's Health. Induction of labour. London: RCOG Press, 2008
6. Boulvain M et al. Membrane sweeping for induction of labour. Cochrane Database Syst Rev 2005;(1): CD000451
7. Hamdan M et al. Serial membrane sweeping at term in planned vaginal birth after cesarean: a randomized controlled trial. Obstet Gynecol 2009;114:745-51

 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito