1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Menu

Menu

Contenuto della pagina Versione stampabile della pagina

Induzione del travaglio di parto - Metodi non farmacologici

 

Dilatatori igroscopici

 
 

L'introduzione di dilatatori igroscopici (laminaria) nel canale cervicale o nello spazio extra-aminotico rappresenta uno dei metodi meccanici utilizzati per l'induzione del travaglio.
Questo metodo non ha mai raggiunto grande diffusione nella pratica clinica in quanto diversi studi hanno riportato un aumentato rischio di infezioni materne e neonatali [1-3].
Le informazioni disponibili derivano da una revisione sistematica (RS) [4] di studi randomizzati e controllati (RCT), che include i medesimi trial compresi in una precedente versione utilizzata nelle linee guida (LG) di Organizzazione mondiale della sanitÓ (WHO, 2011) [6] e NCC-WCH (2008) [5]. WHO valuta di bassa qualitÓ le prove raccolte nella RS [4], i cui risultati sono:

  1. nel confronto laminaria versus placebo/nessun trattamento non ci sono differenze nel rischio di taglio cesareo (5 trial, n =372; rischio relativo, RR: 0.98, intervallo di confidenza al 95%, IC 95%: 0.74, 1.30); 
  2. nel confronto laminaria versus qualsiasi prostaglandine (PGE2 vaginale,  PGE2 cervicale e misoprostolo) non ci sono differenze nel rischio di taglio cesareo (11 trial, n = 1397; RR: 1.11; IC 95%: 0.92, 1.32);
  3. il trattamento con laminaria si associa a una frequenza inferiore di iperstimolazione uterina con alterazioni della frequenza cardiaca fetale (5 trial, n =538; RR: 0.13; IC 95%: 0.04, 0.48) e senza alterazioni della frequenza cardiaca fetale (5 trial, n =781; RR: 0.21; IC 95%: 0.10, 0.45).
  4. morbositÓ materna e perinatale sono risultati rari e senza differenze fra i due gruppi; 
  5. nel confronto laminaria versus ossitocina (2 trial, n =73) non ci sono differenze nella frequenza di taglio cesareo fra i due gruppi; 
  6. nel confronto laminaria associata a prostaglandine versus solo prostaglandine si osserva una maggiore frequenza di chorioamnionite o endometrite nel gruppo laminaria (3 trial, n =122; RR: 3.02; IC 95%: 1.21, 7.58), senza differenze in altri esiti.
 

La LG sull'induzione al travaglio di National Collaborating Centre for Women's and Children's Health (NCC-WCH) [6] conclude che, in donne con cervice sfavorevole, ci sono prove di efficacia limitate per l'utilizzo di laminaria in termini di aumento del tasso di parto vaginale entro 24 ore o di riduzione di taglio cesareo rispetto all'utilizzo di prostaglandine. I metodi meccanici come la laminaria potrebbero ridurre l'incidenza dell'iperstimolazione uterina, ma aumentare il rischio di infezioni neonatali. Per questo la LG raccomanda di non utilizzare di routine la laminaria per l'induzione del travaglio.

 

Bibliografia

1. Kazzi GM et al. Efficacy and safety of Laminaria digitata for preinduction of the cervix. Obstet Gynecol 1982;60:440-3
2. Krammer J et al. Pre-induction cervical ripening: a randomized comparison of two methods. Obstet Gynecol 1995;85:614-8
3. Chua S et al. Pre-induction cervical ripening: prostaglandin E2 gel vs Hygroscopyic mechanical dilator. J Obstet Gynaecol Res 1997;23:171-7
4. Jozwiak M et al. Mechanical methods for induction of labour. Cochrane Database Systematic Rev 2012;(3):CD001233
5. WHO, World Health Organization. WHO recommendations for induction of labour. Geneva: WHO, 2011
6. National Collaborating Centre for Women's and Children's Health (NCC-WCH). Induction of labour. London: RCOG Press, 2008



Data di pubblicazione: 08/05/2012

 
 
  1. SaperiDoc
Direzione generale cura della persona, salute e welfare
Via Aldo Moro 21, Bologna