Testata per la stampa

Induzione del travaglio di parto - Metodi non farmacologici

 

Diverse modalità di utilizzo del catetere a palloncino

 
 

Per la maturazione cervicale possono essere utilizzati sia un catetere a doppio palloncino, specificamente progettato, che un catetere di Foley. Sono disponibili anche informazioni sul volume di riempimento del catetere di Foley o sulla durata temporale della inserzione del catetere.

Un RCT (n =330) con tre braccia ha confrontato catetere a doppio palloncino versus catetere di Foley versus PGE2 2 mg [1]. Non sono state osservate differenze nei tassi di parto cesareo tra i gruppi (doppio palloncino: 43%; Foley: 36%; PGE2: 37%; p =0,567). L'intervallo di tempo fra induzione e parto Ŕ risultato superiore nel gruppo doppio palloncino (mediana: 24.5; IC 95%: 23.7, 30.6 ore) rispetto a Foley (mediana: 23.2; IC 95%: 20.8, 25.8 ore) o PGE2 (mediana: 23.8; IC 95%: 21.7, 26.8 ore) (p =0,043). Iperstimolazione uterina Ŕ stata osservata in 14% del gruppo PGE2 e in nessun caso nel gruppo maturazione cervicale meccanica. L'emogasanalisi del sangue del cordone ombelicale ha registrato valori in misura statisticamente significativa inferiori nel gruppo PGE2: doppio palloncino mediana pH arterioso 7.26 (range 7.03, 7.40); Foley mediana pH arterioso 7.26 (range 7.05, 7.44), PGE2 mediana pH arterioso 7.25 (range 6.91, 7.41) (p =0,05). La maturazione cervicale con il catetere a palloncino singolo Ŕ risultata associata a punteggio del dolore inferiore in misura statisticamente significativa a quello registrato negli altri gruppi (punteggio del dolore ≥4: doppio palloncino 55%, Foley 36%, PGE2 , 63%; p <0,001). In questo studio, il catetere di Foley ha mostrato il migliore rapporto beneficio/danno.

In un RCT (n =293) - non incluso nella revisione sistematica [2] - il confronto fra catetere  a singolo e doppio palloncino - in donne con feto singolo in presentazione cefalica, membrane integre e punteggio di Bishop ≤6 - non ha rilevato differenze nell'intervallo di tempo fra inserzione e parto, neppure analizzando separatamente i dati per paritÓ [3]. La frequenza di tagli cesarei Ŕ stata 10.3% nel gruppo singolo palloncino e 17.6% nel gruppo doppio palloncino, una differenza statisticamente significativa (p =0.09). Complessivamente, Ŕ stata osservata una frequenza di parti operativi (tagli cesarei e parti strumentali) inferiore nel gruppo singolo palloncino (14.4%) rispetto al gruppo doppio palloncino (25.7%; OR: 0.49; IC 95%: 0.26, 0.92).

Il volume di riempimento del palloncino del catetere di Foley potrebbe modificare l'efficacia del trattamento. Un RCT (n =192) - non incluso nella revisione sistematica [1]- ha valutato l'efficacia del riempimento del palloncino con 30mL versus 60mL in donne con feto singolo, a termine, presentazione di vertice e punteggio di Bishop <5 [4]. ╚ stato osservato un numero superiore di parti entro 12 ore dal posizionamento del catetere di Foley nel gruppo 60mL rispetto al gruppo 30mL (26% contro 14%, p =0.04), una differenza ancora superiore nelle nullipare. Non Ŕ invece stata osservata una differenza nella mediana dell'intervallo di tempo fra inserzione e parto o nella percentuale di donne che hanno partorito entro 24 ore. La dilatazione cervicale mediana dopo espulsione del palloncino Ŕ risultata pi¨ alta nel gruppo 60mL (4 cm versus 3 cm, p <0.01). Non sono state osservate differenze nella frequenza di taglio cesareo, morbositÓ materna, corionamnionite, liquido tinto di meconio, lacerazione del collo dell'utero, distacco, punteggio di Apgar a 5 minuti e emogasanalisi del sangue del cordone ombelicale.

Un RCT (n =397), condotto in Italia - non incluso nella revisione sistematica [1] - ha confrontato (i) catetere di Foley lasciato in sede per un massimo di 24 ore, (ii) catetere di Foley lasciato in sede per un massimo di 12 ore, (iii) PGE2 per via vaginale [5]. L'outcome primario era il parto vaginale entro 24 ore. Lo studio non ha rilevato differenze nei tassi di parto vaginale. La frequenza di donne entrate in travaglio di parto durante il trattamento, senza alcun intervento aggiuntivo, Ŕ risultato pari a 45,1% (60 donne) nel gruppo catetere di Foley 24 ore, 53,8% (71 donne) nel gruppo catetere di Foley 12 ore e 65,9% (87  donne) nel gruppo PGE2 per via vaginale (PGE2 per via vaginale versus entrambi i gruppi catetere di Foley: p <0.05). La percentuale di donne con  parto vaginale entro 24 ore Ŕ risultata inferiore nel gruppo catetere di Foley 24 ore rispetto agli altri 2 gruppi (catetere di Foley 24 ore: 21,0%; catetere di Foley 12 ore: 59.8%; PGE2 per via vaginale: 48,5%; p <0.0001). Nessuna differenza fra i tre gruppi Ŕ stata osservata nella frequenza di altri esiti (peso alla nascita, macrosomia, punteggio di Apgar a 5 minuti, acidemia fetale, ricovero in terapia intensiva neonatale).

 

Bibliografia

1. Pennell CE et al. Induction of labour in nulliparous women with an unfavourable cervix: a randomised controlled trial comparing double and single balloon catheters and PGE2 gel. BJOG 2009;116:1443-52
2. Jozwiak M et al. Mechanical methods for induction of labour. Cochrane Database Syst Rev. 2012 Mar 14;3:CD001233
3. Salim R et al. Single-balloon compared with double-balloon catheters for induction of labor: a randomized controlled trial. Obstet Gynecol 2011;118:79-86
4. Delaney S et al. Labor induction with a Foley balloon inflated to 30 mL compared with 60 mL: a randomized controlled trial. Obstet Gynecol 2010;115:1239-454.
5. Cromi A et al. Is transcervical Foley catheter actually slower than prostaglandins in ripening the cervix? A randomized study. Am J Obstet Gynecol 2011;204:338.e1-7

 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito