1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Menu

Menu

Contenuto della pagina Versione stampabile della pagina

Raccomandazioni per la prevenzione

Allattamento

Mentre nelle precedenti raccomandazioni dell'American Academy of Pediatrics (AAP) l'allattamento, di cui si riconoscevano gli innumerevoli vantaggi, non era comunque specificamente raccomandato ai fini della prevenzione della morte improvvisa neonatale - SIDS, l'accumularsi di evidenze coerenti nel tempo ha indotto l'AAP e altre agenzie internazionali a raccomandare l'allattamento al seno come intervento preventivo efficace nel ridurre il rischio di SIDS [1,2].

Una metanalisi di 6 studi ha trovato un'associazione significativa fra qualunque allattamento e ridotto rischio di SIDS (Odds ratio - OR aggiustata: 0.64; intervallo di confidenza al 95% - IC 95%: 0.51, 0.81) [3].
Il pi¨ recente e ampio studio caso-controllo sulla SIDS, the German study of Sudden Infant Death (GeSID), indica che l'allattamento esclusivo a 1 mese di etÓ dimezza il rischio di SIDS (OR aggiustata: 0.48; IC 95%: 0.28, 0.82) [4].
Infine una metanalisi di 18 studi caso-controllo riporta un effetto protettivo per qualunque allattamento (OR: 0.40; IC 95%: 0.35, 0.44) [5]. Sette dei diciotto studi riportano una OR aggiustata; la metanalisi di questi sette studi conferma che anche l'OR aggiustata Ŕ significativa (OR: 0.55; IC 95%: 0.44, 0.69). L'effetto aumenta in caso di allattamento al seno esclusivo di qualunque durata (Ŕ disponibile solo la stima non aggiustata, OR: 0.27; IC 95%: 0.24, 0.31) [5].

 

Alcuni studi di fisiopatologia fornirebbero la seguente spiegazione per l'effetto protettivo dell'allattamento sulla SIDS: da una parte, i bambini allattati hanno un numero ridotto di infezioni respiratorie e gastroenteriche, infezioni che si associano a una maggiore vulnerabilitÓ del bambino alla SIDS. Dall'altra, i bambini allattati hanno un pattern di sonno caratterizzato da maggiore risvegliabilitÓ (arousal): questa Ŕ una caratteristica protettiva nei confronti della SIDS, causata invece da una incapacitÓ di rispondere con il risveglio a stimoli nocivi quali l'ipossia, l'ipercapnia, l'ostruzione [1].

 
 


Data di pubblicazione: 24/01/2013

 
 
  1. SaperiDoc
Direzione generale cura della persona, salute e welfare
Via Aldo Moro 21, Bologna