Testata per la stampa

Conseguenze sulla salute

Le conseguenze ostetriche e psicologiche delle mutilazioni genitali, sebbene oggettive e documentate, sono da contestualizzare in relazione all'ampia varietà di tipi di operazioni e di contesti in cui esse vengono praticate. Infatti, gli effetti fisici e psicologici e le conseguenze delle MGF dipendono da molteplici fattori: il tipo di modificazione genitale, l'esperienza di chi esegue la pratica, le condizioni igieniche in cui viene eseguita, il grado di "pressione" psicologica da parte della famiglia; ecc. Fuori da ogni allarmismo, è più corretto parlare di "rischi" sanitari e utilizzare le informazioni mediche in funzione di una capacità di riconoscimento dei sintomi.

La più diffusa conseguenza sanitaria delle MGF/E è connessa ad eventuali emorragie al momento dell'operazione e successivamente a svariate forme d'infezione delle zone genitali e circostanti. La letteratura mostra anche effetti fisiologici, sessuali e psicologici a lungo termine delle MGF/E; questi includono frigidità sessuale, malformazioni genitali, menarca ritardato, complicazioni pelviche croniche, ritenzione urinaria e tutta una serie di complicazioni ostetriche.

In linea generale, le informazioni che circolano in ambito internazionale fanno riferimento al rapporto del Relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tortura e altri trattamenti crudeli, inumani e degradanti,  pubblicato il 15 Gennaio 2008:

Consulta il rapporto: 
Human Rights Council, Promotion and protection of all human rights, civil, political, economic, social and cultural rights, including the right to development: report of the Special Rapporteur on Torture and Other Cruel, Inhuman or Degrading Treatment or Punishment, Manfred Nowak
 

In questo rapporto viene descritta un'ampia varietà di conseguenze sulla salute delle donne, da quelle più gravi a quelle meno gravi, tra le quali:




Approfondimenti

 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito