Testata per la stampa

In Europa

Lo studio EIGE - Mutilazioni genitali femminili in Europa e in Croazia, Rapporto  2013 documenta gli strumenti legislativi a contrasto MGF di cui si sono dotati quasi tutti i paesi europei.

Va detto che fra tutti i paesi membri solo 10  hanno specifiche leggi penali di divieto delle MGF, gli altri si sono dotati solo di normative d'indirizzo.

 

Legislazioni europee in materia di MGF:

Belgio (FR, NL, EN)
Grecia (EL, EN)
Lituania (LT, EN)
Portogallo (PT, EN)
Bulgaria (BG, EN)
Spagna (ES, EN)
Luxemburgo (FR, EN)
Romania (RO, EN)
Repubblica Ceca (CS, EN)
Francia (FR, EN)
Ungheria (HU, EN)
Slovenia (SL, EN)
Danimarca (DA, EN)
Croazia (HR, EN)
Malta (MT, EN)
Slovacchia (SK, EN)
Germania (DE, EN)
Italia (IT, EN)
Olanda (NL, EN)
Finlandia (FI, EN)
Estonia (ET, EN)
Cipro (EL, EN)
Austria (DE, EN)
Svezia (SV, EN)
Irlanda (GA, EN)
Lettonia (LV, EN)
Polonia (PL, EN)
Regno Unito (EN)
 

Alle legislazioni sono strettamente legate le possibilitÓ di riconoscimento del rifugio politico per motivi connessi alle MGF. La Commissione delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha di recente monitorato le richieste di asilo connesse alle MGF in Europa.

 
Leggi il rapporto UNHCR: UN High Commissioner for Refugees, Too Much Pain: Female Genital Mutilation & Asylum in the European Union - A Statistical Overview, 2013
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito