1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
 

Menu

Menu

Contenuto della pagina Versione stampabile della pagina

CoVID-19 in etÓ pediatrica

 

Altre opzioni possibili per ridurre i rischi di patologie infettive respiratorie

 

In Giappone, in occasione della pandemia da SARS-CoV-2 si Ŕ osservata una netta riduzione del picco influenzale rispetto alle precedenti 5 stagioni (figura) [1]. Gli autori attribuiscono questa osservazione all'efficacia delle misure preventive non farmacologiche (distanziamento sociale, igiene respiratoria, igiene delle mani, ventilazione dei locali, pulizia delle superfici) implementate per ridurre il rischio di CoVID-19. 

Curve epidemiche di 6 stagioni influenzali successive. Modificato da [1]. Cliccare sulla figura per ingrandire.


Altre prove indirette a sostegno dell'efficacia di misure preventive non farmacologiche nel ridurre il rischio di contrarre infezioni respiratorie emergono dall'osservazione dei dati raccolti in Svezia nel corso di una precedente pandemia: quella influenzale del 2009.

Il sistema di monitoraggio delle prescrizioni di antibiotici e delle antibioticoresistente attivo in Svezia denominato STRAMA (The Swedish Strategic Programme Against Antibiotic Resistance) ha evidenziato una significativa riduzione dell'utilizzo di antibiotici in tutte le fasce di etÓ, compresa quella dei bambini fra 0-6 anni (da 330 prescrizioni/1.000 bambini nel 2008 a 298 prescrizioni/1.000 bambini nel 2009 in questa fascia di etÓ), associata a un calo delle assenze scolastiche del 12% e delle assenze dal lavoro dei genitori per assistere i bambini malati del 7%. Una possibile spiegazione fornita dagli autori del rapporto Ŕ che le ripetute campagne di promozione del lavaggio delle mani e dell'applicazione delle indicazioni di igiene respiratorio condotte in occasione della pandemia abbiano contribuito a tale riduzione [2].

Queste osservazioni suggerirebbero l'utilitÓ di interventi di formazione, informazione e responsabilizzazione di cittadini, famiglie e bambini, finalizzati ad applicare le misure preventive non farmacologiche sia nel corso della pandemia da SARS-CoV-2 che annualmente, in occasione delle stagioni influenzali. 

 

Bibliografia

1. Sakamoto H, et al. Seasonal influenza activity during the SARS-CoV-2 outbreak in Japan. JAMA. 2020 Apr 10;323(19):1969-71 [Medline]
2. STRAMA, Smittskiddsinstitutet. Swedres 2009. A report on Swedish antimicrobial utilisation and resistance in human medicine. Stoccolma 2009 [Testo integrale]

 
 
  1. SaperiDoc
Direzione generale cura della persona, salute e welfare
Via Aldo Moro 21, Bologna