1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Menu

Menu

Contenuto della pagina Versione stampabile della pagina
 

Induzione del travaglio di parto

Fallimento dell'induzione

 

Si raccomanda di definire fallimento dell'induzione il mancato raggiungimento della fase attiva del travaglio (dilatazione di 4 cm con appianamento del 90% o 5 cm indipendentemente dall'appianamento, presenza di 3-5 contrazioni/10 minuti) dopo almeno 12 ore di infusione ossitocica con membrane rotte.

Raccomandazione forte basata suopinione di espertiá [1]

 

Si raccomanda, nelle donne obese, di considerare necessaria una maggiore durata del I stadio di travaglio e di infusione ossitocica prima di definire fallita induzione e procedere con il TC.

Raccomandazionedebole basata su opinione di espertiá [1]

 

Qualora la paziente rifiuti un ulteriore ciclo di maturazione cervicale o la prosecuzione dell'induzione con ossitocina, si raccomanda di registrare l'eventuale ricorso al TC non dovuto a "fallita induzione" ma per "rifiuto di proseguire o completare la procedura".

Raccomandazioneforte basata su opinione di espertiá [1]

 
 

 

Bibliografia

1. Commissione consultiva tecnico-scientifica sul percorso nascita. Induzione in travaglio di parto. Revisione rapida e raccomandazioni. Bologna: Regione Emilia-Romagna, 2020. [Testo integrale]

 

Data di pubblicazione: 01.05.2021

 
 
  1. SaperiDoc
Direzione generale cura della persona, salute e welfare
Via Aldo Moro 21, Bologna