1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
 

Menu

Menu

Contenuto della pagina Versione stampabile della pagina

Prevalenza dell'allattamentoá

 

Rapporto 2022

 

Il Rapporto presenta i dati raccolti nel periodo marzo-novembre 2022 nelle pediatrie di comunitÓ di tutte le AUSL della regione, in occasione delle prime e seconde vaccinazioni (a tre e cinque mesi), utilizzando la modalitÓ di registrazione dei dati tramite il flusso dell'anagrafe vaccinale regionale [1].

I dati sono relativi a 29.689 bambini e bambine, di cui 16.538 di etÓ compresa fra 61 e 90 giorni (alla prima vaccinazione) e 13.151 fra 121 e 150 giorni (alla seconda vaccinazione). Sono disponibili informazioni sull'alimentazione per 29.405 osservazioni in 20.232 lattanti (99% delle schede raccolte).
I dati 2022 fotografano la situazione a pandemia di CoVID-19 ormai praticamente conclusa, almeno in termini di limitazione della socialitÓ e dell'accesso ai servizi.

La prevalenza di allattamento completo (somma fra allattamento esclusivo e predominante) Ŕ pressochŔ stabile negli ultimi anni (grafici in fondo alla pagina):

  • a tre mesi la media regionale Ŕ pari a 57.5% (+1.4% rispetto al 2021) - vedi figura 1,
  • a cinque mesi la media regionale Ŕ pari a 46.3% (-1.3% rispetto al 2021) - vedi figura 2.
 

Come negli anni precedenti permangono importanti differenze fra aziende/ambiti, essendo la prevalenza di allattamento completo compresa fra:

  • 47.1% e 66.8% a tre mesi;
  • 36.3% e 62.3% a cinque mesi.
 

Per indagare in modo pi¨ specifico la prevalenza dell'allattamento rispetto alla vulnerabilitÓ materna, anche per il 2022 Ŕ stata fatta un'analisi specifica sulla base dei dati CedAP. I risultati mostrano che la prevalenza di allattamento completo a tre e cinque mesi si conferma significativamente superiore nelle classi a minore vulnerabilitÓ. Il tasso di allattamento completo nel periodo 2019-2022 per fasce di vulnerabilitÓ rimane pressochÚ costante, ma aumenta in maniera lieve - anche se statisticamente significativa - la percentuale di madri nelle fasce a maggiore vulnerabilitÓ, con un incremento pi¨ evidente nel 2020 e nel 2021 e pi¨ contenuto nel 2022. La minore disponibilitÓ di corsi di accompagnamento alla nascita negli anni di maggiore chiusura dovuta alla pandemia Ŕ probabilmente alla base di quanto osservato.

I dati relativi alla prevalenza di allattamento dei distretti con tassi pi¨ elevati (benchmarking interno), quelli provenienti da altre realtÓ extra-regione che hanno un sistema di monitoraggio annuale dell'allattamento e - per la prima volta - quelli del Sistema di sorveglianza 0-2 anni promosso dal Ministero della Salute e coordinato dall'Istituto Superiore di SanitÓ (benchmarking esterno), confermano come obiettivi di miglioramento per la regione Emilia-Romagna i seguenti:

  • tasso di allattamento completo a tre mesi > 65%
  • tasso di allattamento completo a cinque mesi > 50%.
 

Nell'appendice del report sono riportati i dati di prevalenza specifici per azienda e distretto.

 
I dati sono stati presentati il 30 settembre 2023 nel corso di un convegno regionale.
Online le presentazioni dei relatori intervenuti al convegno regionale.
 
 
Figura 1. Prevalenza allattamento a 3 mesi (dati 2022 e trend temporale)
Figura 1. Prevalenza allattamento a 3 mesi (dati 2022 e trend temporale)
Figura 2. Prevalenza allattamento a 5 mesi (dati 2022 e trend temporale)
Figura 2. Prevalenza allattamento a 5 mesi (dati 2022 e trend temporale)
 
 

Bibliografia

1. Di Mario S et al. Prevalenza dell'allattamento in Emilia-Romagna - Dati 2022. Bologna: Regione Emilia-Romagna, 2023

 
 
 

Data di pubblicazione: 27.09.2023

  1. SaperiDoc
Direzione generale cura della persona, salute e welfare
Via Aldo Moro 21, Bologna