Testata per la stampa

Diagnosi prenatale di malattie genetiche

I test di screening per identificare i feti con sindrome di Down forniscono una stima individuale della probabilitÓ di trisomia 21, sulla base della quale si procede all'eventuale diagnosi tramite l'utilizzo di tecniche invasive.
L'analisi del cariotipo fetale per la diagnosi della sindrome di Down e delle altre anomalie cromosomiche si effettua su un campione di cellule ottenute con amniocentesi (da 15+0 a 17+6 settimane di etÓ gestazionale) o con prelievo dei villi coriali (da 10+0 a 13+6 settimane).
A chi proporre queste indagini invasive, quando e quali i possibili rischi.

 

Per i professionisti

Raccomandazioni per l'amniocentesi.
Raccomandazioni per la villocentesi.
Valutazione del rischio associato alla diagnosi prenatale invasiva.
Le opinioni delle donne sulla diagnosi prenatale della sindrome di Down e altre trisomie.
 

Consulta anche...

Screening per la sindrome di Down.
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito